Home > ATTUALITÁ > L’approccio col burlesque

L’approccio col burlesque

148389_4691596486306_618875663_nL’intervista alla “maestra” di quest’arte, Lady Marilù

Nella commedia Pane & Burlesque sarà soltanto una comparsa, la bellissima e professionale dea del burlesque Marilù Barberio.

A penalizzarla, l’altezza: «Ho partecipato al casting – ci racconta Lady Marilù – non hanno tenuto conto della professionalità dei partecipanti perchè hanno dei loro requisiti, che mi sembra giusto rispettare. In questo film – spiega – mi ha penalizzato l’altezza: cercavano ragazze con altezza mimino 1, 70 m – tuttavia, svela – Mi hanno scelta per una figura speciale come comparsa, ma va bene così».

Nel frattempo, la Barberio continua ad essere richiestissima nelle serate, ma soprattutto come presentatrice d’eventi: «Sono soddisfatta di quanto mi sta accadendo, considerando che vengo fuori dal niente: spronata e spinta da nessuno, se non che dalla mia passione per la recitazione e la mia determinazione. Sono nata come artista di burlesque – rivela – seguendo lo stile dell’eleganza e concentrandomi bene su quello che faccio, a differenza di tante che sono ragazze immagine e cubiste. Preciso che non sto nè declassando il loro lavoro, tanto meno faccio di tutta un’erba un fascio. Ebbene dicevo – prosegue – che alcune di queste ragazze, in particolare quelle che non hanno nessuna vena artistica, iniziano a fare burlesque non conoscendo neanche la sua storia, facendolo senza passione e in modo abbastanza volgare; miscelando l’eleganza del burlesque con la volgarità si finisce per fare troppe cose e fatte male, ma la differenza è la qualità. Per cui, riprendendo il discorso di prima, sono emerse le mie capacità e qualità artistiche, la mia capacità di interloquire e colloquiare con il pubblico, e per questi motivi non solo mi hanno dato la possibilità di presentare eventi, ma onorata di ricevere interviste televisive».

Ma qual è l’approccio col burlesque qui al sud?

«L’approccio col burlesque? – ripete sorridendo – Chiunque dice di conoscermi, afferma che sono sprecata qui. A parte gli scherzi, non è semplice. C’è un bigottismo qui che non ha eguali e che genera solo cattiveria – spiega – Se fai burlesque sei una donna di facili costumi e poi scopriamo che la migliore impiegata di banca cornifica il marito o tante cose simili. Se si imparasse a riflettere di più, ad essere onesti con se stessi e a saper vivere la propria vita in modo migliore, senza curarsi di denigrare gli altri e ad evolversi mentalmente, si respirerebbe meglio».

Questo, perché per Lady Marilù: «Il respiro è un elemento fondamentale per vivere e, il cuore se è inacidito e leso, anche».

2,617 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times
"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33
http://www.monopolitimes.com