DSCN0364La Legge n. 113/1992 al centro del dibattito di “naturalMENTE”, seguito alla visione di “One Life”

La bellezza della biodiversità (l’insieme di tutte le forme viventi geneticamente diverse e degli ecosistemi ad esse correlati), l’importanza della vita e di generarne una nuova sono i temi che, mercoledì scorso, hanno toccato e catturato la sensibilità degli intervenuti alla visione di “One Life”, il documentario naturalistico del 2011 (diretto da Michael Gunton e Martha Holmes e doppiato in Italia da Mario Biondi) volutamente scelto per quest’appuntamento dalla campagna di sensibilizzazione ed informazione ambientale, “naturalMENTE”, visionato all’interno della saletta teatrale della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di via Fiume.

La visione del film è stata anche occasione per dibattere della Legge n. 113/1992 modificata con la Legge n. 10/2013 che prevedrebbe l’obbligo, per i Comuni sopra i 15.000 abitanti, di piantare un albero per ogni bambino registrato all’anagrafe o adottato.

«Una bella legge, poco conosciuta dai cittadini – ha spiegato Silvia Contento – inapplicata dai Comuni».

Il 21 novembre prossimo (Giornata della Festa dell’albero), infatti, una “piccola delegazione” vorrebbe essere ricevuta dal Sindaco Emilio Romani per meglio approfondire la tematica e avere certezza di «quanto si sta facendo (al Comune di Monopoli) con dati certi alla mano e anche per chiedere che renda noto il bilancio arboreo (che indicherebbe “il rapporto fra il numero degli alberi piantati in aree urbane di proprietà pubblica rispettivamente al principio e al termine del mandato legislativo, dando conto dello stato di consistenza e manutenzione delle aree verdi urbane di propria competenza) del precedente mandato».

882 Visite totali, 2 visite odierne