Assetto scolastico: lo stato di San Domenico

DSCN0397In attesa dei certificati mancanti e di un aggiornamento con l’ingegner Lastella

“In generale, la maggior parte delle sedi – asserisce il Sindaco di Monopoli Emilio Romani – ospitanti istituti scolastici, non sono a norma”.
Questo dato di fatto, tuttavia, non è stato accettato dagli studenti, dai genitori e dai docenti dell’ITE di Monopoli (“trasferiti” coattivamente – dopo quanto stabilito dall’ultima conferenza dei servizi del 25 luglio scorso – a “San Domenico” – ex sede del liceo socio-psico-pedagogico – all’indomani della dichiarazione di inagibilità della struttura di via Procaccia ospitante la scuola elementare “G. Modugno”), che hanno così deciso di riunirsi nel Comitato “Diritto allo Studio”.
Dell’annosa problematica dell’assetto scolastico cittadino e della sicurezza della struttura di San Domenico si è discusso all’interno di una conferenza stampa indetta stasera da “Monopoli 5 Stelle” presso la sede dell’associazione di via Flaminio Valente.
Ad introdurre le perplessità per il trasloco coatto – atto imprudente secondo il Coordinatore M5S Dino Palmisano – ed il “minimizzare” delle autorità provinciali competenti, il Presidente Gianni Gabriele (Diritto allo Studio, nonchè portavoce di Monopoli 5 Stelle) che, dopo aver elaborato alcuni quesiti, li ha sottoposti all’attenzione del Primo Cittadino presente.
Premettendo di non aver controllo sugli atti amministrativi della Provincia (per assenza di competenza), il Sindaco Romani ha spiegato di essere responsabile soltanto del livello d’agibilità e della regolarità amministrativa delle scuole primarie e di 1° grado e perciò, al posto di sottoporre problemi, bisognerebbe trovare soluzioni concrete.
DSCN0403

1,179 Visite totali, 4 visite odierne