Il matrimonio “temporaneo”.. esiste

matrimonio1Legalmente riconosciuto, permette un’unione da “un minuto a 99 anni”

Essere sposati anche soltanto un’ora, si può.

In Iran, esiste infatti il “sigheh” più comunemente conosciuto come “matrimonio temporaneo”.

È una pratica legalmente riconosciuta dell’Islam sciita; un vero e proprio contratto tra i coniugi, che possono scegliere la durata del proprio matrimonio, da “un minuto sino a 99 anni”.
Il sigheh è infatti rinnovabile.

L’uomo può contrarre un numero illimitato di matrimoni temporanei e sino a quattro matrimoni permanenti, mentre la donna (vergine, divorziata o vedova, n.d.r.) deve mantenere un solo matrimonio alla volta e può risposarsi soltanto dopo un determinato periodo di tempo, denominato “edda”, di tre mesi o due cicli mestruali che le consente, in caso di gravidanza, di determinare la paternità di cui il marito dovrà farsi carico.
Il sigheh non prevede la presenza di testimoni e nessuna registrazione, ma soltanto di un “mahr”: ovvero un importo della compensazione da versare alla donna a seguito di scioglimento anticipato del matrimonio che, nel caso in cui si abbia “consumato” deve essere versato interamente, mentre in caso contrario, per metà.

Anche se il matrimonio temporaneo può sembrare vantaggioso soltanto per l’uomo, il sigheh è convenevole anche per la donna in quanto diventa assolutamente indipendente, senza dover sottostare alle rigidissime leggi iraniane: vive a casa propria, esce senza dover chiedere il permesso e può lavorare.
L’unico neo? Dover essere disponibile quando il marito la cerca, ma sono solo “punti di vista”…

1,166 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

http://www.monopolitimes.com

"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33